EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Novità 2020 verifiche impianti di terra

Il decreto-legge N. 162 del 30 dicembre 2019 e la successiva legge N.8 del 28/02/2020 hanno introdotto delle novità importanti al D.P.R. 462/01.

In particolare, l'articolo 36 del decreto-legge prevede l'istituzione presso l'INAIL di una banca dati informatizzata per le verifiche degli impianti di messa a terra. Per attuare quanto indicato nel succitato art. 36 è stato aggiunto un articolo al D.P.R. 462/01 di seguito riassunto.

1. Il datore di lavoro ha l'obbligo di comunicare all'INAIL, attraverso l'appilicativo web CIVA il nominativo dell'Organismo scelto per effettuare le verifiche.

2. L'Organismo incaricato della verifica deve corrispondere all'INAIL il 5% della tariffa della verifica.

3. Tutti gli Organismi abilitati allle verifiche dovranno applicare il tariffario ex ISPESL del 7 luglio 2005; tale tariffario si basa sulla potenza installata.

Nuovo d.p.r. 462

IL PORTALE CIVA

Il datore di lavoro o persona da lui delgata deve registrare sul portale CIVA il nome dell'Organismo Abilitato selezionando nel menù la voce "Comunicazione organismo abilitato".

La registrazione non può essere fatta dall'Organismo Abilitato in quanto parte terza!

La procedura richiede la compilazione di alcuni sezioni:

- dati inerenti l'impianto

- documentazione tecnica

- matricola dell'impianto

- nominativo dell'Organismo

Per favorire la reperibilità della matricola dell'impianto il portale mette a disposizione un servizio suddiviso in:

- denuncia impianto non censito

- richiedi matricola per impianti denunciati qualora non si conosca la matricola dell'impianto

Ricordiamo che il datore di lavoro ha l'obbligo di denunciare l'impianto di messa a terra e dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, entro 30 gg dalla messa in esercizio, sempre attraverso il portale CIVA.

Manuale utente CIVA